Progetti

L’Associazione GOAP Onlus realizza da sola o in partenariato con enti, istituzioni e privato sociale progetti locali, nazionali o internazionali al fine di promuovere attività, dirette e indirette, di contrasto alla violenza contro le donne.

Progetti nazionali

2010/2011 “Promuovere il cambiamento: l’intervento con gli uomini maltrattanti nei casi di violenza domestica” finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia L.R. 9/2009 e realizzato in partenariato con la Provincia di Trieste; il progetto è finalizzato alla costituzione di un gruppo specialistico di presa in carico degli uomini maltrattanti con la collaborazione dell’Associazione Respect di Londra e Conexus di Barcellona

2010/2011 “Maternità oltre la violenza” gruppi di sostegno con l’obiettivo di superare effetti lesivi della violenza sulla genitorialità. Finanziamento Regione FVG, L.R. 11/2006

2012/2013 “Oltre il trauma”,. Progetto finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – DPO. Capofila Comune di Trieste, altri partner: Comune di Muggia, Ambito socio assistenziale 1.3. , Comune di Duino Aurisina, capofila Ambito socio assistenziale 1.1; USMM; Azienda per i Servizi Sanitari n. 1 Triestina; I.R.C.S.S. “Burlo Garofolo”; M.I.U.R Ufficio Scolastico Regionale di Trieste. Il progetto è finalizzato alla presa in carico psicoterapica di minori vittime di abuso sessuale e di maltrattamento grave e dei loro care givers. Nell’ambito del progetto sono state finanziate numerose formazioni per gli operatori degli enti partner.

2012-2013: l’Associazione GOAP ha realizzato il progetto di formazione “Definizione di percorsi sanitari per l’accoglienza e la presa in carico delle donne vittime di violenza. Ipotesi di un percorso integrato tra Ospedale e Territorio” (), rivolto agli operatori sanitari che lavorano nell’ambito dell’emergenza (Pronto Soccorso – 118 – FF.OO. – medicina d’urgenza), includendo la consulenza specialistica urgente presso il Pronto Soccorso e/o nei reparti ospedalieri. Il corso era mirato a potenziare le competenze degli/delle operatori/trici nel riconoscimento e nella gestione delle vittime di violenza in ambito sanitario. Dal 2014 la Fondazione WeWorld Onlus ha avviato un progetto sperimentale “SOStegno Donna” all’interno del triage di tre ospedali italiani, tra cui quello dell’allora Azienda Ospedaliera Universitaria di Trieste (ora ASUITS), al fine di supportare, ascoltare e orientare le donne vittime di violenza che accedono alle strutture ospedaliere locali.

2012/13 partner nella realizzazione del progetto “MIAF -micro impresa al femminile” organizzato dalla Casa Internazionale delle Donne di Trieste, la Consigliera di Parità della Provincia di Trieste e la Commissione Pari Opportunità della Provincia di Trieste con il patrocinio della Business & Professional Women – Fidapa Sezione Tergeste ed ha potuto contare sulla collaborazione della Camera di Commercio di Trieste. Il corso di formazione era rivolto a donne interessate all’avvio di un’attività autonoma o in piccoli gruppi di interesse dello stesso segmento produttivo e/o di offerta di servizi.

2013/2014: Progetto “Restart” cofinanziato dal DPPOO. Il progetto consisteva nel rafforzamento dei servizi già offerti dal centro e dalle case, nello specifico l’ospitalità in albergo per le emergenze, la reperibilità telefonica di 6 ore 7 gg su 7, l’inserimento della figura dell’educatrice e delle baby-sitter nelle case, la casa di transizione, la realizzazione di seminari di autostima per le donne accolte  ed una ricerca qualitativa sui servizi offerti dalle case rifugio.

2015/2016: Progetto finanziato con il 5 per mille della  Chiesa Valdese in partenariato con il comune di Trieste e l’ACCSE:” Educazione all’affettività e alla sessualità – promuovere interventi di sostegno ai minori e ai nuclei familiari”. L’obiettivo del progetto è realizzare un percorso finalizzato all’acquisizione di competenze emotive rivolto ai ragazzi della scuola secondaria di I grado del terzo anno e ai loro genitori, nonché ai bambini, ai genitori ed agli insegnanti della scuola primaria nell’ottica di prevenzione della violenza di genere.

2016/2017: Progetto finanziato con il 5 per mille della  Chiesa Valdese: Per il progetto “ Insieme fuori dalla violenza – il sostegno psicologico per uscire dalla violenza domestica” – l’Otto per Mille della Chiesa Valdese finanzia una quota dell’acquisto dei buoni spesa per le donne ospiti.

2016-??: Progetto DPO: l’Associazione ha partecipato, con il Comune di Trieste e l’Associazione Interpares al Bando Nazionale del Dipartimento Pari Opportunità per “per il potenziamento dei centri antiviolenza e dei servizi di assistenza alle donne vittime di violenza e ai loro figli e per il rafforzamento della rete dei servizi territoriali”. Il progetto “NUOVI APPROCCI A VECCHIE SFIDE: azioni di contrasto alla violenza di genere per donne, uomini e bambine/i”  è stato finanziato per 2 anni. Il progetto ha durata marzo 2017 – febbraio 2019. Il progetto si ispira alle raccomandazioni introdotte dalla Convenzione di Istanbul e recepite dal Piano d’Azione contro la violenza sessuale e di genere del 2015, nonché dalle indicazioni emerse dalla ricerca qualitativa “Io sono io”, effettuata nel 2013 su 25 donne ospiti delle Case Rifugio, all’interno del progetto RE-START. Dalla ricerca, infatti, emerge che: le strutture protette sono determinanti per la protezione, la serenità e l’empowerment delle donne, ma che, il perdurare del comportamento violento del partner, la situazione lavorativa e abitativa precaria, insieme alla durata dei procedimenti legali, rappresentano importanti ostacoli al raggiungimento dell’autonomia e della libertà della donna.

2016: Progetto Sostegno Donna: l’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste, nell’ambito delle proprie attività istituzionali, e al fine di poter proseguire con l’esperienza avviata da 2  con la realizzazione del progetto “SOStegno Donna”, ha individuato nell’Associazione GOAP il soggetto con cui attuare un’attività di supporto, ascolto e informazione alle donne vittime di violenza che accendono nelle strutture ospedaliere.

Progetti internazionali

2007/2008:  Progetto Daphne “PRO TRAIN: Improving multi-professional and health care training in Europe – building on good practice in violence prevention (2007-2009)” (Potenziare la formazione a livello multiprofessionale e nel settore sanitario in Europa – buone pratiche nell’ambito della prevenzione della violenza contro le donne e i bambini/e) in qualità di partenr beneficiario. ALTRI PARTNER DEL PROGETTO: University of Osnabrück, Germany; University of Helsinki, Finland; Istitut de l’humanitaire Paris, France; Emergency medical services of Central Bohemian Region, Ceska Republika; Austrian Women’s Shelter Network/WAVE; NANE Women’s Right Organisation, Budapest Magyarorszag; Gesine – Frauen helfen Frauen e.V., Witten Germania; S.I.G.N.A.L. e.V, Berlin

2012/2013 Formazione per formatori di un’equipe multiprofessionale nell’ambito del progetto gestito dall’Associazione ProgettoMondo Mlal Onlus Verona, finanziato dalla DCIGENRE/210/233-358 “Renforcement institutionel et operationel des organizations de la société civile marocaine actives dans le domaine des droits de la femme en favorisant la pleine et effective impleméntation de la CEDAW et du plan d’action d’Istanbul”.